Se continui a navigare per questo sito web, accetti l'uso di cookies.

Torna alle Guide

Ambientazione:

PREMESSA


Questo Gioco di Ruolo s'ispira al mondo creato da Eiichiro Oda per il suo manga "One Piece".
Ovviamente le storie, i luoghi ed i personaggi possono variare all'interno del gdr rispetto al manga sia in base a quello che i giocatori riusciranno a creare sia per rendere il mondo di One Piece, con usanze, "regole" e "leggi", compatibile con la realtà del gdr stesso, onde evitare di creare disagi e dislivelli tra i giocatori stessi.
In generale si persiste nello sforzo di mantenere l'ambientazione più fedele possibile all'originale, in modo da far divertire e sognare come Oda stesso fa dal 1997.

IL MONDO DI ONE PIECE

La realtà in cui si svolge la storia di One Piece è diversa dalla nostra per innumerevoli aspetti. Innanzitutto all'interno del manga troviamo un mondo immaginario costituito prevalentemente dal mare, la cui vastità domina sulla terraferma, che è presente in minima parte sia sotto forma di un unico continente (la Red Line) che di tantissime isole, ognuna con le proprie particolarità, sia in termini di clima che di popolazione [Per maggiori informazioni, consultare la guida "Mondo & Isole"].

Considerando ciò viene naturale immaginare che le persone debbano adattarsi a una geografia tanto complessa, infatti i viaggiatori sono costretti a spostarsi fra le varie rotte sfruttando imbarcazioni di vario genere, altrimenti resterebbero confinati sulla terraferma. In generale, il GdR Grande Blu si attiene a questa descrizione, mantenendo la geografia del mondo identica al manga.

Di seguito verranno elencati elementi caratteristici dell'ambientazione di Oda, autore del manga:



- Popolazione:

La specie predominante nel mondo di One Piece è quella umana, ma si possono incontrare varie razze nel corso delle proprie avventure, ognuna di esse con particolari ben definiti (s'invita a visionare la descrizione delle singole razze alla guida "razze giocabili") .

Nonostante tutte le differenze razziali, l'organismo dei vari esseri viventi funziona regolarmente come nella nostra realta', seppur con qualche eccezione. Ci si ammala e si sanguina come chiunque, anche se certamente alcuni individui sono piu' resistenti di altri.

Riguardo al sanguinare, Oda in persona ha riportato l'elenco dei gruppi sanguigni in One Piece e sostanzialmente, rispetto al mondo reale, cambiano solo le lettere: X (corrisponde al nostro A), F (corrisponde a B), XF (corrisponde ad AB) ed S (corrisponde allo 0), mantenendo il fattore RH, positivo o negativo.





- Usi e Costumi:

In generale, non ci sono particolari usi o costumi da dover ricalcare per poter essere accettati all'interno di un'ambientazione come quella di One Piece. Nel manga, e quindi nel Gdr, si possono riscontrare molteplici modi di agghindarsi e, mentre alcune volte vengono indossati abiti più moderni, sfarzosi e che sfruttano stoffe particolari, altre volte invece vengono riesumati indumenti creati con materiali più rozzi e che si rifanno a stili di tempi passati come può essere il Medioevo. L'acconciarsi in maniera bizzarra e stravagante è altrettanto accettabile, tant'è che nello stesso manga appaiono personaggi dall'aspetto tutt'altro che abituale, facendo quindi capire che non esistono vere e proprie regole vestiare ma che è consentita una libera scelta ai personaggi, anche in relazione al loro Background (una donna di Amazon Lily si sentira' piu' libera da restrizioni nel coprirsi poco, soprattutto se tra sue simili, come anche una sirena abituata a nuotare nell'oceano).

Comunque non tutte le isole mantengono una vera e propria varietà di stili. Alcune infatti hanno sviluppato usi e costumi tipici, come ad esempio Alabasta dove uno stile arabeggiante si può ritrovare sia nella fantasia degli indumenti che nell'architettura delle abitazioni, dei palazzi e dei monumenti.



- Tecnologia:

L'ambientazione di One Piece mescola elementi piu' obsoleti ed antichi con altri relativamente moderni e dalla tecnologia addirittura avanzata.

Partendo dall'aspetto combattivo di One Piece sarebbe da precisare che le armi da fuoco sono l'elemento più fedele alla storia ed alla pirateria, poiché non si presentano pistole automatiche, silenziatori e simili e, per quanto nel Gdr si cerchi di restare fedeli al manga, si tende comunque ad agevolare in qualche modo la classe combattiva dei tiratori, rendendo le loro armi piu' facili da giocare e senza troppi malus.
Ma oltre alle armi vere e proprie esistono anche le cosiddette "armi umane" quali sono i Pacifista (cloni cyborg creati sul modello di uno degli Shichibukai del manga) che, a differenza dei cyborg, vengono creati esclusivamente dal dottor Vegapunk, genio al servizio della Marina Militare e non sono riproducibili da nessun altro giocatore e da nessun altro personaggio inventato.

Tolto ciò, l'elemento contraddistintivo della tecnologia in questo mondo di pirati sono in particolare i Lumacofoni (o anche Den Den Mushi).



Si presentano come delle lumache di almeno 10 centimetri, delle tipologie piu' varie e personalizzate a seconda del proprietario. Sono dotati di un grosso guscio resistente al cui interno si trovano strumenti adeguati alla trasmissione di chiamate; infatti questi sono dei veri e propri telefoni vivi, che esistono sia in formato fisso (Lumacofono base) che mobile (Baby Lumacofono), la cui unica funzionalità è quella di effettuare delle chiamate da una persona all'altra, senza poter inviare messaggi di testo, foto o altro.

Esiste inoltre una tecnologia particolare che può essere trovata quasi esclusivamente sull'isola di Skypiea: i Dial. Questi ultimi sono principalmente delle conchiglie che possono racchiudere e poi emettere aria calda/fredda, suoni o elementi di vario tipo.



- Storia e Cultura Generale:

Non si conosce l'anno in cui è ambientato One Piece in quanto, nel manga, è assente un sistema di datazione preciso.

La cosa importante da sapere non è dunque il secolo in cui si collocano le avventure del manga o del Grande Blu, bensì che il mondo di questo Gdr segue una timeline parallela a quella di One Piece: non esistono Rufy, Zoro, Sanji, Nami e di conseguenza nessuna delle loro avventure è mai avvenuta.
Ovviamente il fatto che determinate storie del manga non siano state riportate all'interno del Gdr, non vuol dire che non ci siano punti in comune fra queste due realtà. Nel Grande Blu infatti è stato deciso di mantenere una divisione del mondo simile a quella creata da Oda, e si potranno ritrovare ad esempio i Gorousei (Astri di Saggezza), gli Imperatori, la Marina Militare o gli Shichibukai (Flotta dei Sette). Inoltre, più nello specifico, sono state ricreate alcune figure "icona" come png (personaggi non giocanti, consultabili tramite un apposito elenco interno al gioco), come ad esempio Mihawk, Kureha, etc.

In generale, all'interno del Grande Blu è stato inserito tutto ciò che di più tipico c'è in One Piece.
I Frutti del Diavolo e l'Haki sono quindi presenti e i loro poteri sono stati fedelmente ripresi dal manga, ma riequilibrati e riadattati al Gdr quel tanto che basta per non creare eccessivi divari fra i vari giocatori, e inoltre vengono continuamente aggiornati secondo le novità implementate man mano da Oda.

Anche molte delle armi e oggetti presenti all'interno del mercato del Gdr sono stati traslati dal manga, così che tutti gli appassionati di armi possano scegliere se giocarsi una delle categorie di spade leggendarie (le 12 Saijo Owazamono, 20 Owazamono e 50 Ryowazamono), oppure se usare una fionda in perfetto stile Usopp o se utilizzare, per orientarsi durante la navigazione, Log Pose o Eternal Pose.

Ovviamente quanto appena descritto avrà un determinato costo e, di conseguenza, si dovrà utilizzare la moneta corrente per poter acquistare quanto si desidera. Nel Grande Blu la valuta mondiale e' il Berry , così come in One Piece, presente sia sotto forma di banconota che di moneta. I tagli che i player potranno giocarsi saranno i seguenti:

Una banconota da 10.000 Berry, sopra la quale è stampata l'immagine di uno scheletro con bavero e cappello da pirata;
Una banconota da 5.000 Berry, sopra la quale è stampata l'immagine di un orso coi baffi;
Una banconota da 1.000 Berry, sopra la quale è stampata l'immagine di un coniglio;
Monete da 500 Berry, 100 Berry, 50 Berry, 10 Berry, 5 Berry e 1 Berry.



Ovviamente, com'è anche sul manga, i Berry non avranno valore ovunque: sull'isola del cielo SkyPiea, infatti, si usano gli Extoll, con un tasso di cambio pari a 10.000 Extoll per 1 Berry; ad Amazon Lily invece si usa il Gor, ma non si sa nient'altro a proposito.
[Per maggiori informazioni, consultare la guida "Economia & Esperienza"].



- Struttura del Mondo:

Come anticipato poc'anzi, questo gioco di ruolo ha cercato di rispettare alcuni punti cardine del manga di One Piece ed in primis ha cercato di rispettarne l'organizzazione mondiale.
Di seguito verranno analizzati i pilastri principali del mondo del Grande Blu e di One Piece in generale:

GOVERNO MONDIALE:
E' l'equivalente del Governo che sta a capo di uno Stato nella realtà, ma in questo caso ha potere su tutto il mondo, o per meglio dire su tutte le isole effettivamente appartenenti al Governo o schierate dalla sua parte (fanno eccezione isole disabitate, isole di fuorilegge o isole con Monarchia quali Alabasta o Drum - ma possono essere anche Governative se il Re in questione fa parte dell'Ordine dei Nobili Mondiali, visto che alcuni hanno rinunciato all'appartenenza). Ne sono i capi i 5 astri di Saggezza e i Draghi Celesti (che sono i discendenti dei fondatori del Governo) e la loro sede è Marijoa. Vantano risorse elevatissime e un potere smisurato, ma la loro potenza è data soprattutto dall'esistenza della Cp e della Marina Militare, di cui ne sono a capo.

MARINA MILITARE:
E' il braccio armato del Governo Mondiale ovvero l'equivalente della Polizia di Stato nella realtà, un vero e proprio esercito che ha il compito di tutelare e far rispettare le leggi del Governo stesso, soprattutto dedicandosi all'eliminazione della Pirateria. La Marina è una cosa distinta dal Governo, hanno lo stesso scopo e sono due parti della stessa fazione, ma comunque chi vuole distruggere il Governo Mondiale deve prima fare i conti con la Marina. Dentro quest'ultima ci sono uomini che seguono le direttive del Governo, difatti i 3 Ammiragli e il GrandAmmiraglio devono comunque ubbidire a ciò che viene imposto dai 5 Astri di Saggezza e dai Draghi Celesti. La sede più importante in loro possesso è Marineford, anche se hanno sedi un pò ovunque ma potere politicamente limitato nelle isole non Governative. Enies Lobby, al contrario, appartiene al Governo Mondiale ma è presidiata dalla Marina.

RIVOLUZIONARI:
Sono persone che non tollerano gli abusi del Governo Mondiale e quindi cercano di ribaltarlo per formarne uno nuovo. Perciò agiscono per il bene della popolazione e soprattutto nell'ombra, essendo ovviamente inferiori a una potenza mondiale quale il Governo. Combattono contro la Marina unicamente perché così indebolirebbero il Governo un passo alla volta.

PIRATI:
I pirati sono essenzialmente persone che non si sottomettono alle leggi e regole del Governo Mondiale in quanto bramano la libertà d'azione e di pensiero, compiendo scorribande e atti illegali per interesse personale o per raggiungere scopi illeciti (quali diventare Re dei Pirati). Sono l'equivalente dei fuorilegge, quali truffatori, trafficanti, ladri, assassini, etc, che pertanto se ne infischiano delle leggi e fanno i loro interessi senza curarsi di tutto il resto. Non hanno lo scopo di distruggere il Governo Mondiale o la Marina, in quanto altrimenti non sarebbero pirati bensì capi di un ulteriore movimento Rivoluzionario, ma in compenso affrontano la Marina solo quando è quest'ultima a minare la loro libertà o ad ostacolarne il viaggio. Un pirata è quindi per definizione "già libero", per tale ragione risulterà indifferente a eventuali scopi Rivoluzionari quali creazione di un nuovo Governo e quindi di nuove leggi.

SHICHIBUKAI:
Uno Shichibukai è un pirata che decide di continuare a fare il pirata seppure alleato con il Governo Mondiale e la Marina, continuando quindi a compiere atti illegali ma senza arrecare danno al Governo che, in cambio, chiuderà un occhio senza intralciarne le attività (purché non facciano scalpore e non si abusi della concessione). La sua etichetta di Pirata resta perciò inalterata, essendo tale alleanza compatibile al 100% con la definizione di cui sopra. Uno Shichibukai non deve però essere scambiato con un tagliagole o con un cacciatore di taglie, nè si deve pensare che siano pirati che hanno una totale protezione del Governo, in quanto vengono protetti solo in determinati casi e unicamente perché quest'ultimo ha necessità che non vengano sconfitti/uccisi. Si può quindi affermare che sono e saranno sempre pirati che però vengono IGNORATI dal Governo, fatta eccezione di rari casi in cui è necessario il loro contributo attivo e vengono chiamati a combattere.


Per qualunque altro aspetto o delucidazione sarà possibile chiedere aiuto ai membri dell'Accademia o agli utenti veterani, ma principalmente si invita sempre a seguire la storia di One Piece, leggendo il manga o vedendo l'anime per restare al passo con le novità e comprendere al meglio le ulteriori meccaniche di tale vastissima ambientazione.






Guida Precedente | Guida Successiva