Se continui a navigare per questo sito web, accetti l'uso di cookies.

Torna alle Guide

Cos'è E Come Fare Un'Azione:

L'azione è lo strumento che si utilizza per raccontare le gesta, i movimenti, i discorsi e tutto ciò che il vostro personaggio EFFETTUA in On Game. Serve per dare vita all'interazione con i personaggi degli altri utenti o per rapportarsi con l'ambiente che lo circonda nella chat (ossia il luogo) ove si è presenti e si sta giocando. Migliori saranno l'azione e la descrizione delle intenzioni e i movimenti, maggiore e più piacevole sarà l'esperienza di gioco. Un'azione, per potersi definire corretta, deve seguire delle regole ben precise:

- Deve rispecchiare i canoni dell'italiano (grammatica e punteggiatura in particolar modo);
- Vanno descritte in TERZA PERSONA e generalmente al PRESENTE (l'eccezione avviene durante le Quest a cui si può far appello al condizionale), dato che il gioco e le azioni del personaggio avvengono in tempo reale.

Un'azione, più nello specifico, è composta da:

1. TAG POSIZIONE/SKILL/PREPARAZIONE: Fra parentesi quadre "[Luogo]", viene indicata la locazione specifica in cui il personaggio si trova rispetto alla chat.

Esempio 1: [Porto di Nanohana] -> Descrive il personaggio in una zona non precisata del porto;
Esempio 2: [Porto di Nanohana - Molo] -> Descrive il personaggio al porto, in particolar modo nella zona del molo.

Inoltre fra le suddette parentesi vengono notificate, separatamente dal TAG DI POSIZIONE, le SKILL attive con i relativi turni mancanti ed i turni di PREPARAZIONE. [Per maggiori informazioni, consultare la guida "Cosa sono le Skill?"]

Esempio: [Porto di Nanohana][Nome Skill Attiva 2/3] l'uomo si trova al centro del porto di Nanohana, fermo di fronte al suo avversario, sfruttando ancora la sua abilità attiva e rimanendo sempre concentrato sul combattimento [1].

Come si può evincere, in questo esempio d'azione sono stati utilizzati il tag di posizionamento, di skill e di preparazione. A seconda del tipo di azione e dal contesto, si potranno utilizzare tutti oppure solo quello di posizione. Nel caso della Skill non sarà necessario scrivere manualmente il tag, una volta lanciata con l'apposito tool verrà integrata nell'azione e aggiornata automaticamente dopo ogni invio scalando i turni di durata.



2. AZIONE: La descrizione di tutto ciò che viene compiuto dal personaggio, che sia un semplice spostamento, un dialogo, un attacco o difesa durante un combattimento. Arricchendo l'azione di dettagli e rendendola comprensibile alla lettura, comporta una migliore immedesimazione di sé e degli altri all'interno del gioco.

Esempio di una classica azione: [Porto di Nanohana] l'uomo avanza con tranquillità lungo le stradine che portano fino al porto dell'isola di Alabasta, tenendo le mani all'interno delle tasche del suo cappotto nero. Oltre a questo sembra indossare degli anfibi neri mentre la parte inferiore del volto è leggermente coperta da un bavero utile ad evitare che i granelli di sabbia, sollevati dal vento, possano ostacolare le vie respiratorie. Il passo è lento, ma l'intenzione di avvicinarsi al porto dopo aver sentito alcuni rumori è sempre più forte, sperando di non essersi perso nulla di rilevante. La mano destra viene tirata fuori dalla tasca, tenendo in mano una borraccia d'acqua fresca che porta sulle proprie labbra per potersi rinfrescare, vista l'afa presente.



3. PARLATO: Oltre al tag di posizione e all'azione in sè, all'interno di quest'ultima può essere inserito il parlato del proprio personaggio utilizzando i simboli > e < presenti sulla tastiera mediante questa regola: < Parlato >.
Ciò rappresenterà il discorso diretto del personaggio.

Esempio di una classica azione con il Parlato: [Porto di Nanohana] l'uomo avanza con tranquillità lungo le stradine che portano fino al porto dell'isola di Alabasta, tenendo le mani all'interno delle tasche del suo cappotto nero. Oltre a questo sembra indossare degli anfibi neri mentre la parte inferiore del volto è leggermente coperta da un bavero utile ad evitare che i granelli di sabbia, sollevati dal vento, possano ostacolare le vie respiratorie. Il passo è lento, ma l'intenzione di avvicinarsi al porto dopo aver sentito alcuni rumori è sempre più forte, sperando di non essersi perso nulla di rilevante. La mano destra viene tirata fuori dalla tasca, tenendo in mano una borraccia d'acqua fresca che porta sulle proprie labbra per potersi rinfrescare vista l'afa presente. < Devo razionarla o la finirò in fretta > conclude, richiudendo così il tappo del contenitore.

È un'azione basilare, ma rende l'idea di cosa sta facendo il personaggio e quali sono le sue attenzione. Il tempo e l'esperienza faranno sì che le proprie azioni migliorino sempre di più.



NOTA BENE 1: Esistono dei caratteri MASSIMI, corrispondenti a 2500, da non superare e che diminuiscono mentre l'azione viene scritta, visualizzabili vicino alla barra dell'azione. Non dovranno mai essere superati o aggirati per rispetto del gioco altrui e delle regole. L'unico caso in cui possono venir incrementati fino a 3500 è durante alcune Quest a discrezione del fato dove il contatore mostrerà eventuali caratteri dopo l'apertura della narrazione (è necessario uscire e rientrare nella chat per visualizzarli e poterli utilizzare correttamente), altrimenti durante delle giocate libere brevi che potranno settare il limite a 1500.


NOTA BENE 2: È altresì sconsigliato mandare parti di azione non incluse per errore o disattenzione attraverso gli [EDIT], verso cui si avrà una tolleranza limitata. Sarà difatti possibile farlo massimo una volta, ma sempre a patto che l'Edit venga mandato entro un paio di minuti dalla parte iniziale dell'azione, onde abusare della cosa per guadagnare più douriki e berry.
Si sarà invece più tolleranti se l'Edit prevederà unicamente l'aggiunta di una Skill che ci si è dimenticati di attivare, ma sempre nei limiti del buonsenso. I fati avranno la libertà di penalizzare frequenti e recidivi Edit nelle loro quest.




Linee Guida Scrittura:


Innanzitutto, ricordate che queste sono solo delle linee guida che servono per migliorare la fruibilità e la lettura delle vostre Azioni nonché dell’uso corretto della nostra lingua. Non sono obbligatorie ma sono degli usi e consuetudini che è sempre bene seguire.

1. Non usate termini di cui non conoscete il significato. È particolarmente fastidioso e difficile leggere Azioni infarcite di termini desueti e usati malamente.

2. Cercate di creare ritmo. La descrizione del vostro aspetto potete dividerla nell'intera azione e non per forza tutta insieme. Anzi è consigliato.

3. Descrivete "in movimento". Collegato al punto precedente. Dite: "Il vento soffiando smuove il lungo cappotto nero, mentre l'uomo pone la mano sinistra a protezione degli occhi azzurri."
Evitate invece: "Indossa un lungo cappotto nero con il bavero alto e le tasche ampie, mentre gli occhi sono azzurri come il cielo estivo."
Usate quindi il movimento per spezzare la descrizione permettendo al giocatore o fato di visualizzare al meglio la vostra Azione.

4. Per evitare di auto-concludere le vostre Azioni potete usare diversi metodi. Il condizionale e il periodo ipotetico ne è uno, ma anche l'uso di verbi specifici come "Tentare/Provare" è ottimale. L'importante è che sia chiaro dalle vostre frasi che non decidete di riuscirci automaticamente. Anzi il consiglio è: mischiate questi metodi così da non appesantire lo scritto.

5. In generale evitate di essere "iper dettagliati", questo significa cercare di evitare i dettagli inutili. Vi consigliamo questo perché comunque il cervello umano davanti una scena descritta in OGNI suo dettaglio ricorda e coglie solo quelli che sono i principali. Invece se voi gliene mettete pochi, ma ben posizionati, la scena risulta molto più chiara e visualizzabile.

6. In combattimento, nei rapporti sociali o comunque nelle quest dove sono previsti due entità che si confrontato (nel bene e nel male) cercate di adottare i punti precedenti, facendo venir fuori il movimento completo dell'attacco (per esempio) senza eccedere. Quindi magari "il fendente di spadone portato a due mani viene fatto partire dal movimento del piede destro che avanza quel che basta a portare il colpo a segno qualora l’avversario non reagisse, facendo sì che l'arma scenda verso la testa del nemico andando a colpire con la parte finale della lama".

7. Evitate anche le ripetizioni a brevissima distanza tra loro. Magari usate sinonimi o girate intorno alla cosa. Evitate di ripetere la stessa parola.
Questi sono alcuni punti che possono aiutare a migliorare l'utilizzo della nostra fantastica lingua e far si che, facendone buon uso, si possa mettere in mostra la vostra capacità nelle avventure che da continuerete a fare!






Guida Precedente | Guida Successiva

Torna alle Guide

Cos'è E Come Fare Un'Azione:

L'azione è lo strumento che si utilizza per raccontare le gesta, i movimenti, i discorsi e tutto ciò che il vostro personaggio EFFETTUA in On Game. Serve per dare vita all'interazione con i personaggi degli altri utenti o per rapportarsi con l'ambiente che lo circonda nella chat (ossia il luogo) ove si è presenti e si sta giocando. Migliori saranno l'azione e la descrizione delle intenzioni e i movimenti, maggiore e più piacevole sarà l'esperienza di gioco. Un'azione, per potersi definire corretta, deve seguire delle regole ben precise:

- Deve rispecchiare i canoni dell'italiano (grammatica e punteggiatura in particolar modo);
- Vanno descritte in TERZA PERSONA e generalmente al PRESENTE (l'eccezione avviene durante le Quest a cui si può far appello al condizionale), dato che il gioco e le azioni del personaggio avvengono in tempo reale.

Un'azione, più nello specifico, è composta da:

1. TAG POSIZIONE/SKILL/PREPARAZIONE: Fra parentesi quadre "[Luogo]", viene indicata la locazione specifica in cui il personaggio si trova rispetto alla chat.

Esempio 1: [Porto di Nanohana] -> Descrive il personaggio in una zona non precisata del porto;
Esempio 2: [Porto di Nanohana - Molo] -> Descrive il personaggio al porto, in particolar modo nella zona del molo.

Inoltre fra le suddette parentesi vengono notificate, separatamente dal TAG DI POSIZIONE, le SKILL attive con i relativi turni mancanti ed i turni di PREPARAZIONE. [Per maggiori informazioni, consultare la guida "Cosa sono le Skill?"]

Esempio: [Porto di Nanohana][Nome Skill Attiva 2/3] l'uomo si trova al centro del porto di Nanohana, fermo di fronte al suo avversario, sfruttando ancora la sua abilità attiva e rimanendo sempre concentrato sul combattimento [1].

Come si può evincere, in questo esempio d'azione sono stati utilizzati il tag di posizionamento, di skill e di preparazione. A seconda del tipo di azione e dal contesto, si potranno utilizzare tutti oppure solo quello di posizione. Nel caso della Skill non sarà necessario scrivere manualmente il tag, una volta lanciata con l'apposito tool verrà integrata nell'azione e aggiornata automaticamente dopo ogni invio scalando i turni di durata.



2. AZIONE: La descrizione di tutto ciò che viene compiuto dal personaggio, che sia un semplice spostamento, un dialogo, un attacco o difesa durante un combattimento. Arricchendo l'azione di dettagli e rendendola comprensibile alla lettura, comporta una migliore immedesimazione di sé e degli altri all'interno del gioco.

Esempio di una classica azione: [Porto di Nanohana] l'uomo avanza con tranquillità lungo le stradine che portano fino al porto dell'isola di Alabasta, tenendo le mani all'interno delle tasche del suo cappotto nero. Oltre a questo sembra indossare degli anfibi neri mentre la parte inferiore del volto è leggermente coperta da un bavero utile ad evitare che i granelli di sabbia, sollevati dal vento, possano ostacolare le vie respiratorie. Il passo è lento, ma l'intenzione di avvicinarsi al porto dopo aver sentito alcuni rumori è sempre più forte, sperando di non essersi perso nulla di rilevante. La mano destra viene tirata fuori dalla tasca, tenendo in mano una borraccia d'acqua fresca che porta sulle proprie labbra per potersi rinfrescare, vista l'afa presente.



3. PARLATO: Oltre al tag di posizione e all'azione in sè, all'interno di quest'ultima può essere inserito il parlato del proprio personaggio utilizzando i simboli > e < presenti sulla tastiera mediante questa regola: < Parlato >.
Ciò rappresenterà il discorso diretto del personaggio.

Esempio di una classica azione con il Parlato: [Porto di Nanohana] l'uomo avanza con tranquillità lungo le stradine che portano fino al porto dell'isola di Alabasta, tenendo le mani all'interno delle tasche del suo cappotto nero. Oltre a questo sembra indossare degli anfibi neri mentre la parte inferiore del volto è leggermente coperta da un bavero utile ad evitare che i granelli di sabbia, sollevati dal vento, possano ostacolare le vie respiratorie. Il passo è lento, ma l'intenzione di avvicinarsi al porto dopo aver sentito alcuni rumori è sempre più forte, sperando di non essersi perso nulla di rilevante. La mano destra viene tirata fuori dalla tasca, tenendo in mano una borraccia d'acqua fresca che porta sulle proprie labbra per potersi rinfrescare vista l'afa presente. < Devo razionarla o la finirò in fretta > conclude, richiudendo così il tappo del contenitore.

È un'azione basilare, ma rende l'idea di cosa sta facendo il personaggio e quali sono le sue attenzione. Il tempo e l'esperienza faranno sì che le proprie azioni migliorino sempre di più.



NOTA BENE 1: Esistono dei caratteri MASSIMI, corrispondenti a 2500, da non superare e che diminuiscono mentre l'azione viene scritta, visualizzabili vicino alla barra dell'azione. Non dovranno mai essere superati o aggirati per rispetto del gioco altrui e delle regole. L'unico caso in cui possono venir incrementati fino a 3500 è durante alcune Quest a discrezione del fato dove il contatore mostrerà eventuali caratteri dopo l'apertura della narrazione (è necessario uscire e rientrare nella chat per visualizzarli e poterli utilizzare correttamente), altrimenti durante delle giocate libere brevi che potranno settare il limite a 1500.


NOTA BENE 2: È altresì sconsigliato mandare parti di azione non incluse per errore o disattenzione attraverso gli [EDIT], verso cui si avrà una tolleranza limitata. Sarà difatti possibile farlo massimo una volta, ma sempre a patto che l'Edit venga mandato entro un paio di minuti dalla parte iniziale dell'azione, onde abusare della cosa per guadagnare più douriki e berry.
Si sarà invece più tolleranti se l'Edit prevederà unicamente l'aggiunta di una Skill che ci si è dimenticati di attivare, ma sempre nei limiti del buonsenso. I fati avranno la libertà di penalizzare frequenti e recidivi Edit nelle loro quest.




Linee Guida Scrittura:


Innanzitutto, ricordate che queste sono solo delle linee guida che servono per migliorare la fruibilità e la lettura delle vostre Azioni nonché dell’uso corretto della nostra lingua. Non sono obbligatorie ma sono degli usi e consuetudini che è sempre bene seguire.

1. Non usate termini di cui non conoscete il significato. È particolarmente fastidioso e difficile leggere Azioni infarcite di termini desueti e usati malamente.

2. Cercate di creare ritmo. La descrizione del vostro aspetto potete dividerla nell'intera azione e non per forza tutta insieme. Anzi è consigliato.

3. Descrivete "in movimento". Collegato al punto precedente. Dite: "Il vento soffiando smuove il lungo cappotto nero, mentre l'uomo pone la mano sinistra a protezione degli occhi azzurri."
Evitate invece: "Indossa un lungo cappotto nero con il bavero alto e le tasche ampie, mentre gli occhi sono azzurri come il cielo estivo."
Usate quindi il movimento per spezzare la descrizione permettendo al giocatore o fato di visualizzare al meglio la vostra Azione.

4. Per evitare di auto-concludere le vostre Azioni potete usare diversi metodi. Il condizionale e il periodo ipotetico ne è uno, ma anche l'uso di verbi specifici come "Tentare/Provare" è ottimale. L'importante è che sia chiaro dalle vostre frasi che non decidete di riuscirci automaticamente. Anzi il consiglio è: mischiate questi metodi così da non appesantire lo scritto.

5. In generale evitate di essere "iper dettagliati", questo significa cercare di evitare i dettagli inutili. Vi consigliamo questo perché comunque il cervello umano davanti una scena descritta in OGNI suo dettaglio ricorda e coglie solo quelli che sono i principali. Invece se voi gliene mettete pochi, ma ben posizionati, la scena risulta molto più chiara e visualizzabile.

6. In combattimento, nei rapporti sociali o comunque nelle quest dove sono previsti due entità che si confrontato (nel bene e nel male) cercate di adottare i punti precedenti, facendo venir fuori il movimento completo dell'attacco (per esempio) senza eccedere. Quindi magari "il fendente di spadone portato a due mani viene fatto partire dal movimento del piede destro che avanza quel che basta a portare il colpo a segno qualora l’avversario non reagisse, facendo sì che l'arma scenda verso la testa del nemico andando a colpire con la parte finale della lama".

7. Evitate anche le ripetizioni a brevissima distanza tra loro. Magari usate sinonimi o girate intorno alla cosa. Evitate di ripetere la stessa parola.
Questi sono alcuni punti che possono aiutare a migliorare l'utilizzo della nostra fantastica lingua e far si che, facendone buon uso, si possa mettere in mostra la vostra capacità nelle avventure che da continuerete a fare!






Guida Precedente | Guida Successiva